4 Aprile 2020

Ti vedo

Ti vedo.
Insoddisfatta di parti della tua vita e questa sensazione sorda e fastidiosa che ti sussurra che non dovresti esserlo, che hai tutto quello che ti serve per essere contenta
Eppure…non riesci ad accontentarti e vorresti di più.
La verità è che non sai bene mettere a parole questo di più. E come reazione esageri: con il cibo, con il lavoro, con le birrette, con qualunque cosa ti distragga almeno un pochino da questa insoddisfazione.
Quando fai l’amore è raro che tu riesca a lasciarti andare. La tua testa non si ferma praticamente mai, neanche quando “dovresti” provare piacere, anzi in quei momenti sembra quasi a briglia sciolta, manco dovessi organizzare tutta la settimana in quei minuti.
Sai che ti servirebbe solo rilassarti e lasciarti andare per godere di più, ma c’è qualcosa che ti blocca e non sai bene come si fa.
In più, a dirla tutta, stare lì a rotolarsi e non produrre ti sembra pure un po’ una perdita di tempo.. alla fine spesso lo fai solo perché devi, altrimenti lui andrà (a scaricarsi) da qualche altra parte. Certo quando poi il crick sei riuscita a usarlo e sei lì con lui in intimità ti piace, anche se non come vorresti, ma la sensazione è breve e spesso subentra un “allora quando finisce?”
Ti vedo. Ti vedo perché ho passato una vita così.
A non apprezzare le famigerate gioie del sesso.
A non divertirmi tra le lenzuola.
A sentirmi sbagliata.
A desiderare quegli orgasmi di cui tutte parlavano e che a me sembravano sempre e solo una specie di miraggio.
A sentirmi in colpa perché mi sembrava di avere tutto e invece mi sentivo frustrata.
Poi ho capito che alla mia sessualità erano legate mille altre cose. Il contatto profondo con me stessa, le mie emozioni, la mia gioia di vivere, la mia capacità di lasciarmi andare alle onde della vita, la capacità di ricevere, la creatività, l’intuizione. Un mondo, praticamente.
E piano piano ho capito che il mio paradiso era dentro al mio corpo.
L’ho fatto con le stesse pratiche che ora propongo alle mie clienti: l’uovo di giada, il tantra, Qoya, il breathwork , e con il coaching andiamo a stanare tutte quelle parti che non ne vogliono sapere di godere e andiamo a tranquillizzarle e trasformarle.
Ti vedo e so che anche tu puoi uscire da quest’insoddisfazione e vivere accesa e far scorrere la tua essenza selvaggia.

Per iniziare ti lascio in regalo una meditazione per imparare a risvegliare e sentire il tuo corpo

Altri articoli simili…

Tu che puoi

Tu che puoi far l’amore con chi vuoi. Tu che puoi darti piacere quando vuoi. Tu che puoi portare i...

leggi tutto

Sfigata

Ho riflettuto a lungo negli anni, essendo io un'anticonformista di natura, sul concetto...

leggi tutto

Frigida

Me lo ricordo perfettamente il momento in cui dopo aver fatto sesso con il mio ragazzo di quando...

leggi tutto
Elisa

Elisa

Mi chiamo Elisa, sono la SacerdoSex Attivatrice di Piacere, e ti aiuto a tornare ad amare il tuo corpo e godere, risvegliando la tua natura orgasmica e la tua sensualità.
Sono qui per te. Per farti sentire al sicuro nella tua femminilità e far riaffiorare la parte più viva di te. Leggi di piu…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *