17 Giugno 2019

Perchè il piacere femminile?

 

Me lo chiedono in tanti e tante. Me lo ha chiesto mia mamma, anni fa, inorridita all’idea che avessi iniziato a trattare questo tipo di temi e farne un lavoro.

Perché magari con piacere a molti di noi viene in mente la lussuria, la troiaggine e il non dedicarsi a nulla se non ai vizi.
Oppure è sinonimo di superficialità.

Ci sono donne a cui parlo del mio lavoro e vogliono subito saperne di più.
Ce n’è altre che mi raccontano subito qual è l’ostacolo “tecnico” che a loro sembra sia il responsabile della loro infelicita’ a letto.
Ci sono donne che mi lanciano un’occhiata quasi impaurita e con cui l’argomento non viene più sfiorato perché è totalmente tabù.

Ebbene, il piacere, sì, anche quello sessuale, la libido, insomma.

Ecco cosa ho scoperto su ciò che ho sempre messo un po’ per ultimo perché sono cresciuta con “prima il dovere poi il piacere”.

E’ gioco.
Ma non solo.

È divertirsi tra le proprie braccia e tra quelle del proprio amore.
Ma non solo.

È concedersi il lusso di fare quello che hai voglia di fare in quel momento.
Ma non solo.

È l’arte di rendere migliori dei momenti pallosi.
Ma non solo.

È ricordarsi che sei più che abbastanza e che quindi te lo meriti.
Ma non solo.

È abbandonarti al fluire, alle sensazioni, alle emozioni, a quello che arriva e quindi ad avere fede che tutto quello che emerge è.
Ma non solo.

È liberarsi dalla vergogna: e qui chi più ne ha più ne metta, del proprio corpo, della propria voce, dei propri desideri, del proprio sentire. Ma non solo.

È ri-allinearsi con quello che desideri.
Ma non solo.

È liberarsi dal sentire il nostro corpo come sporco e inutile.
Ma non solo.

È guarigione gentile e graduale da tutti quei traumi che si sono accumulati nel corpo, grandi e piccoli, creati e subiti, culturali e sociali.
Ma non solo.

È accettare i su e i giù della vita.
Ma non solo.

È riprogrammare il proprio sistema nervoso di modo che l’energia possa scorrere di nuovo e il piacere, quello vero, possa essere davvero sentito. Ma non solo.

È sentirsi bene.
Ma non solo.

È amarsi nonostante tutto e tutti.
Ma non solo.

E sentirsi vive in ogni cellula.
Ma non solo.

È vivere il proprio corpo come casa.
Ma non solo.

È accedere al divino attraverso il sentire.

Ecco perché il piacere, ma non solo ❤️

Vivi Accesa!

Per iniziare ti lascio in regalo una meditazione per imparare a risvegliare e sentire il tuo corpo

Altri articoli simili…

Tu che puoi

Tu che puoi far l’amore con chi vuoi. Tu che puoi darti piacere quando vuoi. Tu che puoi portare i...

leggi tutto

Ti vedo

Ti vedo. Insoddisfatta di parti della tua vita e questa sensazione sorda e fastidiosa che ti...

leggi tutto

Sfigata

Ho riflettuto a lungo negli anni, essendo io un'anticonformista di natura, sul concetto...

leggi tutto
Elisa

Elisa

Mi chiamo Elisa, sono la SacerdoSex Attivatrice di Piacere, e ti aiuto a tornare ad amare il tuo corpo e godere, risvegliando la tua natura orgasmica e la tua sensualità.
Sono qui per te. Per farti sentire al sicuro nella tua femminilità e far riaffiorare la parte più viva di te. Leggi di piu…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *